©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una
Nuova Ricerca

ANNO 1937

STORIA e POLITICA RELIGIONE e FILOSOFIA ARTE Bancarella Libri usati
SCIENZE ECONOMIA LETTERE e TEATRO CINEMA
Radio-TV

Papa Pio XI
(1922-39)

1937, Vaticano, dal 1930 il cardinale E. Pacelli [futuro Pio XII] è segretario di stato.

Settembre
3
, con riferimento ai Patti lateranensi, in una circolare il ministro delle Finanze dichiara anche, «per ragioni di opportunità», esenti dall'imposta di ricchezza mobile le offerte dei fedeli e i legati per celebrazioni di messe e di funzioni religiose, invitando gli uffici a recedere da tutte le contestazioni pendenti.

USA
New Deal

(Nuovo corso)
1933-38

1937, maggio, (punto più alto)
- il PIL raggiunge il livello del 1929,
- il numero dei disoccupati si aggira attorno ai 7-8 milioni,
- il deficit governativo è passato da 1,3 milioni di dollari nel 1933 a 3,6 milioni nel 1936;
- la successiva contrazione 0,35 milioni nel 1937 determina una brusca recessione;

Warburg
(banchieri)

«segue da 1936»
1937, compra un appartamento a Missenden;
per primo a Londra riesce a fare della sua banca una "merchant bank" su modello francese o tedesco, comunque una banca di investimento; compra una società, la Mercury Securities e ne fa la filiale specializzata nell'acquisto titoli;
«segue 1946»

VolksWagen

1937, nasce questa società automobilistica per volere di Hitler che ne affida la direzione a Ferdinand Porsche;
«segue 1946»

Toyota

1937, per iniziativa di Kiichiro Toyota, un industriale tessile, nasce questa casa automobilistica;
già nel 1933 egli ha avviato la produzione sperimentale di veicoli e nel 1935 ha presentato il prototipo "A 1", la prima auto interamente costruita in Giappone, difficoltà di ordine tecnico hanno però indotto la società a produrre autocarri;
«segue 1946»



Censimento Industriale 1937
Esercizi
n.
Addetti
Artigianali
820.000
1.200.000
Industriali
252.000
3.250.000
-

345 aziende (> 1000 operai) impiegano il 19,9% dei lavoratori dell'industria.

 

CONSORZI
[esistenti nel 1937]*
Consorzi Industriali
n.
- metallurgici
46
- mugnai, pastai, risieri, trebbiatori
36
- acque gassate, birra, freddo, malto
30
- ceramiche e laterizi
19
- tessili
11
ecc.
 
279
*Un elenco di questo genere non può dare neppure un'idea approssimativa dell'importanza del fenomeno.





IRI
(Istituto per la Ricostruzione Industriale)
- Presidente: ? (1937 - ?)
- Direttore generale: D. Menichella (1934 - 1944)
Giugno
24
, l' IRI viene trasformato in ente di gestione permanente; da questo momento l'attività di smobilizzo non solo si riDuce a una entità assai minore, ma si limita specialmente ai settori tessile, immobiliare, agricolo e simili, mentre viene praticamente sospesa nei settori:
- finanziario,
- elettrico,
- telefonico,
- armatoriale,
- metalmeccanico,
- minerario,
- chimico,
che rimangono i settori più largamente controllati dallo Stato attraverso le partecipazioni azionarie detenute dall'IRI.

A rticolato in holding detiene quindi cospicue partecipazioni nella siderurgia, nella meccanica e nella cantieristica concorrendo a:
- 75% della produzione nazionale di acciaio, tubi e minerali di ferro;
- 50% della produzione di acciaio, armi e munizioni;
- 25% delle costruzioni aeronautiche, meccaniche e di macchine motrici;
- 100% (quasi) delle costruzioni navali.A parte l'Unione Sovietica, lo Stato italiano possiede una parte dell'industria proporzionalmente più ampia di qualsiasi stato europeo.
Anche se c'è da osservare che nelle industrie IRI la partecipazione, sia pure minoritaria, del capitale privato, crea uno stretto intreccio fra patrimonio statale e finanza privata.



Banche

Banca d'Italia
[dal maggio 1926 è l'unico istituto di emissione]

- Governatore: V. Azzolini (1931 10 gen - 1° ago 1944)
- Direttore generale: ? (?-?)

Altre Banche

«segue da 1936»

Banco di Sicilia

1937,

Banco di Napoli

1937,

diventato istituto di credito di diritto pubblico, è in possesso di valuta aurea per una cifra enorme, mai posseduta finora da alcuna banca nazionale;
presidio di stabilità, nonostante la crisi;

Banca Agricola Commerciale del Mezzogiorno

1937, creata dal Banco di Napoli, vi confluiranno tutte o quasi le piccole banche dell'area a seguito del riassetto in atto quando Napoli contenderà a Milano il primato di città più popolosa del paese;
Comit
(Banca commerciale italiana)

1937, dal 1933 è incorporata nell'IRI;

Banco di Roma

1937,dal 1933 incorporata nell'IRI, la sua ripresa è favorita dall'espansione dell'attività finanziaria nell'Africa orientale.

Credito Italiano

1937, dal 1933 incorporata nell'IRI;

-



IMI
(Istituto mobiliare italiano)

- Presidente: Teodoro Mayer (triestino) (1931 - 14 mar 1936).
1937, con la svolta istituzionale del 1936 si è consacrato definitivamente come istituto di credito industriale a medio e lungo termine leader in Italia.

Federazione Bancaria Italiana 

1937, Vicenza,

Istituto Centrale di Credito
(ICC)

1937,

Istituto di San Paolo di Torino

Presidente:
. gen. Demetrio Asinari dei Marchesi di Bernezzo (1928-39), senatore del Regno.
Direttore generale:
. comm. rag. Alfredo Longo (1936 - ?)
1937, istituto di credito di diritto pubblico dal 1932, agenzia della Banca d'Italia dal 1935, prima filiale a Roma nel 1936, apre ora la filiale a Milano;

Consorzio delle Banche cattoliche

1937,

Banca Cattolica del Veneto

- Presidente
. prof. sen. Luigi Montresor [1930 nov-set 1945],
- Vice presidente
. conte dr. comm. Enrico Matteo Passi [1930 nov-set 1945],
- 5 Consiglieri:
. avv. prof. comm. Giovanni Battista Biavaschi [1931 feb-set 1945],
. cav. Ernesto Cappelletti [1931 feb-mar 1938]
,
. avv. comm. rag. Giuseppe Cavazzana [1930 giu-set 1945],
. dr. Enzo Guarnieri [1931 feb-set 1945],
. avv. Guido Rogger [1930 nov-set 1945].

- Sindaci effettivi:
. avv. cav. Amedeo Gallina [1931 feb-set 1945],
. avv. Gaetano Martelletto [1931 feb-set 1945],
. ing. cav. Raffaello Bettazzi [1936 mar-set 1945].

- Sindaci supplenti:
. ing. Sergio Zanarotti,
. rag. Ezio Zanghellini.

L'art. 39 dello Statuto sociale prevede che il Consiglio di Amministrazione nomini annualmente dopo l'assemblea generale un Comitato Direttivo composto da tre a cinque membri scelti nel proprio seno determinandone la facoltà e il funzionamento.

- Presidente
. conte dr. comm. Enrico Matteo Passi [1930 nov-set 1945],
- Membri
. avv. comm. rag. Giuseppe Cavazzana [1930 nov-set 1945],
. avv. prof. comm. Giovanni Battista Biavaschi [1931 feb-set 1945].

- Direttore generale
. Secondo Piovesan [1930 nov-set 1945].

1937, 29 novembre, l'assemblea straordinaria approva la fusione per incorporazione della Banca depositi e prestiti di Bassano del Grappa; la filiale di Bassano viene subito elevata a sede con tutte le inerenti prerogative. Il comitato di vigilanza è composto da personalità locali.

ASSS
(Amministrazione Speciale della Santa Sede)

1937, assieme allo IOR è l'altra grande cassaforte delle partecipazioni azionarie vaticane.

IOR
(Istituto Opere di Religione)

1937, assieme all'ASSS è l'altra grande cassaforte delle partecipazioni azionarie vaticane.

Banco Ambrosiano

1937,

Banco di Roma per la Svizzera

1937,controllato dallo IOR;


Banca Unione

1937,controllata dallo IOR;

Banca Toscana di Anticipazione e Sconto

1937,

Banco Lariano

1937, Como,

BNL
(Banca nazionale del lavoro)

1937, dal 1924 lo Stato detiene il 90% del suo capitale azionario; in seguito alla crisi [perdite per circa 200 Mni] dovuta allo smantellamento delle cooperative, operato dal fascismo, si ridimensiona sino a diventare semplice istituto di credito di diritto pubblico, di proprietà statale;

Banca Provinciale Lombarda

1937, Bergamo,

Banca del Friuli

1937, Udine,

Casse di Risparmio

«segue da 1936»

Cassa di Risparmio di Venezia

1937,

Cassa di Risparmio di Verona e Vicenza

1937,

Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

1937,

Cassa di Risparmio di Milano

1937, oltre all'esercizio del credito fondiario (dal 1866), dal 1924 ha istituito anche il credito agrario;

Cassa di Risparmio delle Province Lombarde

1937,

Monte dei Paschi
(Cassa di Risparmio)

1937, istituto di diritto pubblico dal 1936 (tre membri della deputazione su otto sono di nomina governativa);

Cassa di Risparmio di Gorizia

1937, nel 1929 ha incorporato il Monte di Pietà che ne e diventato la sezione dei pegni;


«segue 1938»

Banche Popolari

1937

Banca Popolare di Vicenza

- Presidente: Paolo Sartori ,
- vicepresidente: ?,
- Consiglieri:
. ?,
. ?,
. ?,
. ?,
. ?,
. ?,
. ?,
. ?,
. ?,
. ?,
. ?,

- Collegio Sindacale:
. ?, [effettivo]
. ?, [effettivo]
. ?, [effettivo]
. ?, [supplente]
. ?, [supplente]

Direttore: ? (?-?)

Filiale
Vicenza, Borgo S. Felice (dal 1920).

Banca Popolare Agricola di Cerea

1924,

1937,

«segue 1938»

Casse Rurali



La Lockheed Corporation e il supermercato delle armi.
- Presidente: R.E. Gross (1934-56)

1937

-


«segue 1938»

Fonti:
- Anthony Sampson, The arms bazaar/Il supermercato delle armi - Arnoldo Mondadori Editore 1977.


Armani, Giorgio (Piacenza 1937) stilista italiano, di umili origini;
1957, abbandona gli studi di medicina per lavorare come buyer per La Rinascente di Milano;
1964, inizia la carriera di stilista facendo pratica nell'atelier di Nino Cerruti; lancia, dieci anni più tardi, la propria linea di abbigliamento prêt-à-porter a cui farà seguito sia una seconda linea meno costosa, l'Emporio Armani, sia articoli di abbigliamento sportivo, conquistando ben presto grande successo.

Lucas, Robert Emerson Jr. (Yakima, Washington 1937) economista statunitense, uno dei maggiori esponenti della scuola di Chicago detta della "nuova macroeconomia classica" con T.J. Sargent e N. Wallace
Aspettative razionali e pratica econometrica (1981, con T.J. Sargent)
1995, premio Nobel per l'economia.

McFadden, Daniel L. (Raleigh, Carolina del Nord 1937) economista statunitense, ha studiato all'università del Minnesota a Minneapolis;
1963-78, insegna economia all'università di California a Berkeley;
1968-70, dirige il «Journal of Statistical Physics e cura pubblicazioni della Società econometrica;
1984-91, insegna al Massachusetts Institute of Technology;
1986-88, sempre al MIT dirige il Centro di statistica;
1990, torna a Berkeley;
2000, divide con lo statunitense James J. Heckman il premio Nobel per l'economia grazie alle sue ricerche nel campo della microeconometria e in particolare all'analisi delle "scelte discrete".

Torna su

Italia

Confederazione Fascista dell'Industria Italiana (ex Confindustria):
. presidente: G. Volpi di Misurata.

Settembre
, il D.M. 1° settembre 1937, «visto il risultato del concorso all'uopo indetto dalla RAMB» – che nessuno ha mai visto:
- assegna a 48 ditte la concessione di rivendere le banane nel regno per il triennio 1937-1940;
- stabilisce le zone in cui ciascuna ditta potrà svolgere la propria attività commerciale, ad esclusione di tutti i concorrenti.
Non precisa, tuttavia, a quale percentuale ciascun concessionario ha diritto sul totale delle banane disponibili.
[Inutile dire che le prime concessioni sono state assegnate in premio a gerarchi, a fascisti "di sicura fede", ai loro parenti, ed ai loro generosi benefattori.
Quello che fa più "male" è che questi signori, fino al 1963, continueranno a svolgere la loro attività di intermediazione, sempre in "via transitoria" senza alcun regolamento che precisi i loro rapporti col Monopolio e senza sapere quale sarà la durata delle concessioni.]


G. Volpi di Misurata, Cini, Pirelli dicono a Ciano che l'Italia non è assolutamente in grado di fare una guerra.

Ottobre
19
, il R.D.L. 19 ottobre 1937, n. 1729, istituisce un'imposta straordinaria sul capitale delle società per azioni.
27, con R.D.L. 27 ottobre 1937, n. 2209, il ministro delle Finanze, di concerto col sottosegretario per gli scambi e le valute, ha la facoltà di concedere la «temporanea importazione» per qualsiasi merce, «in casi eccezionali e quando ne sia dimostrata la necessità ed il ricorrere di circostanze speciali e sempre che il provvedimento possa tornare utile alla economia del Paese».

Novembre
18
, inaugurando la mostra dell'industria tessile, il Duce dà la nuova "parola d'ordine": «autarchia» la cui mistica forma una nuova coscienza per tutti gli italiani.

In ogni comune italiano viene istituito l'ECA (Ente comunale assistenza), ente morale di ordine pubblico al posto delle disciolte congregazioni di carità;
su alcune imposte dirette viene applicata una addizionale ECA il cui gettito è trasferito dallo Stato agli enti comunali di assistenza sotto forma di contributi;
1971, abolita con la riforma tributaria, lo stato delega alle regioni i compiti di assistenza sociale.

Dicembre
Il valore totale della produzione di fiammiferi, al netto dell'imposta, è di L. 75.196.000 (ca 7 Mdi del 1966).
«segue 1938»

Manifatture lane Gaetano Marzotto

«segui da 1913»
1937, Valdagno (VI), la ristrutturazione tecnica e finanziaria operata da G. Marzottojr, figlio di V.E. Marzotto, che nel 1937 cambia la denominazione Marzotto in Manifatture lane Gaetano Marzotto, permette alla società di superare i contraccolpi della grande crisi;
«segui 1946»

Finsider
(Società finanziaria siderurgica)

1937, 24 giugno, Mussolini decide la creazione di questa società con lo scopo di coordinare i finanziamenti alle imprese siderurgiche a partecipazione statale;

Nuova Ricerca