©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una
Nuova Ricerca

ANNO 1942

STORIA e POLITICA RELIGIONE e FILOSOFIA ARTE Bancarella Libri usati
SCIENZE ECONOMIA LETTERE e TEATRO CINEMA
Radio-TV

Papa Pio XII
(1939-58)

Ottobre
2
, con Legge 2 ottobre 1942, n. 1252, tutte le azioni di proprietà della Santa Sede sono esentate dalla imposta cedolare sui dividendi dei titoli al portatore, istituita col decreto 7 settembre 1935, n. 1627, e tutti i redditi mobiliari della Santa Sede sono esentati dall'imposta di ricchezza mobile.

USA

Con l'entrata in guerra, per le spese necessarie, in linea con i dettami keynesiani,
- si forniscono sussidi alle imprese, per evitare che qualsiasi lievitazione dei costi si scarichi sui salari;
- si immettono sul mercato beni per consumo "pagati" con un'adeguata tassazione,
- si impone il "risparmio obbligatorio", una sorta di trattenuta sui redditi, per fini bellici, da restituire a fine conflitto con gli interessi;
28 aprile, per frenare un aumento dei prezzi viene emanato il General Maximum Price Regulation [General Max].

Svizzera

1942, ancora una volta assolve il compito di ospitare i capitali internazionali e questo nuovo afflusso di metalli preziosi consente alla Confederazione elvetica di reggere, anche se la costringe a varie manovre di difesa della sua moneta.
gennaio, viene varato un controllo dei cambi che stabilisce un tasso fisso per il franco commerciale (quello che serve per le normali operazioni di import e export) ma liberalizza quello del franco finanziario (quello che serve per le operazioni di investimento).

Germania

Parte del denaro falsificato con l' "operazione Bernhard", [che deve raggiungere il suo scopo nella massima clandestinità tenendo all'oscuro persino il governo tedesco che altrimenti bloccherebbe ogni iniziativa], serve proprio a pagare le operazioni spionistiche che la Gestapo, la VI Sezione di H. Himmler, segue in prima persona.
Le banconote sono così divise in tre classi:
- per l'acquisto all'estero di merci e valuta;
- per la loro diffusione nei Paesi occupati;
- per "usi speciali" della Sezione.
In questo periodo il commerciante tedesco F. Schwend, in rapporti d'affari con l'America, la Russia e l'Europa, si è rifugiato in Italia perché inviso a A. Hitler; estradato perché ritenuto colpevole di spionaggio a favore degli Stati Uniti, si vede offrire la libertà in cambio della sua collaborazione proprio all' "operazione Bernhard"; egli accetta ed assume la direzione del dipartimento "Wi" preposto alla distribuzione del denaro; cambia identità, divenendo il dottor Wanding, ufficiale degli approvvigionamenti;
da questo momento oro, dollari, sterline e franchi autentici cominciano ad affluire al dipartimento per le varie operazioni, tra cui anche l' "operazione Eiche" (liberazione di Mussolini prigioniero sul Gran Sasso);
F. Schwend si occupa anche del commercio di armi ma, denunciato da un partigiano, cade in un'imboscata; il suo compagno Grobl rimane ucciso, lui benché ferito riesce a fuggire.



Banca d'Italia
[dal maggio 1926 è l'unico istituto di emissione]

- Governatore: V. Azzolini (1931 10 gen - 1° ago 1944)
- Direttore generale: G. Acanfora (1940 giu - 24 lug 1943)



 

- Presidente: ? (1937 - ?)
- Direttore generale: D. Menichella (1934 - 1944)
Comit
(Banca commerciale italiana)

1942, dal 1933 è incorporata nell'IRI;

Banco di Roma

1942,dal 1933 incorporata nell'IRI, la sua ripresa è favorita dall'espansione dell'attività finanziaria nell'Africa orientale.

Credito Italiano

1942, dal 1933 incorporata nell'IRI;

-



Comunicato dell'Agenzia Stefani
(Agenzia ufficiale del Regime fascista)

1942, 23 luglio…
[cui segue un altro comunicato il giorno 30].

«In seguito a una inchiesta svolta su taluni dirigenti delle Federazioni nazionali fasciste dei commercianti e degli industriali del legno, e previ accertamenti delle responsabilità – tutte documentate e contestate agli nteressati – sono stati adottati i seguenti provvedimenti in sede politica e sindacale, salvo gli eventuali riflessi di ordine giudiziale:

- Cons. Naz. Francesco Giacomelli, presidente della Federazione commercianti del legno, esonero dalla carica sindacale e politica, espulsione della sua ditta dalle organizzazioni sindacali dei commercianti, ritiro tessera del Pnf, con la seguente motivazione: "Profittismo speculativo e incomprensione dei doveri del momento";
[30 luglio: denuncia all'autorità giudiziaria per i reati di frode in commercio, truffa, maggiorazione dei prezzi di listino del legno.]

- Cons. Naz. Gino Franciosi, presidente della Federazione industriali del legno, esonero dalla carica sindacale e politica, per motivi analoghi;
[30 luglio: denuncia alla Commissione provinciale per i provvedimenti di polizia.]

- Fascista Agostino Scarpa, vice-presidente della Federazione dei commercianti del legno, esonero dalla carica sindacale, sospensione a tempo indeterminato dal Pnf, per motivi analoghi;
[30 luglio: denuncia all'autorità giudiziaria per i reati di frode in commercio, maggiorazione dei prezzi di listino del legno.]
[Viene arrestato, alla presenza della moglie (poi morta suicida), nella sua casa nel trevigiano e condotto al carcere Regina Cœli di Roma.

- Fascista Corrado (Dino) Cardarelli, vice-presidente della Federazione industriali del legno, esonero dalla carica sindacale;
[30 luglio: denuncia alla Commissione provinciale per i provvedimenti di polizia.]
[Verrà inviato al confino di polizia a Melfi, vicino ad Agrigento. L'1 Agosto 1943, riprenderà il suo posto - comunque mai lasciato - alla Fratelli Feltrinelli a Milano dove la sua posizione di consigliere delegato e direttore generale è rimasta tale e quale.]

- Generale Girolamo Dalla Favera, esonero dalla carica di direttore di Federazione;
[30 luglio: denuncia alla Commissione provinciale per i provvedimenti di polizia.]

- Avv. Corrado Capuano, esonero dalla carica di direttore della Federazione e apertura di inchiesta disciplinare per accertare le cause che lo hanno portato a un rapido arricchimento che gli ha consentito l'acquisto di notevoli proprietà rustiche e urbane.
[30 luglio: denuncia alla Commissione provinciale per i provvedimenti di polizia.]

1° settembre, nuove nomine:

- Federazione nazionale fascista degli industriali del legno. Presidente: camerata prefetto Guglielmo Montani; vice-presidente Piero Salvioni di Rho.

- Federazione italiana fascista dei commercianti di legname mobili e affini. Presidente: Francesco Tecchio, che proviene dalla corporazione del mare e dell'aria.



Banche
IMI
(Istituto mobiliare italiano)

Presidente: ? (?-?).

«segue da 1936»
1942, incorpora attività e passività dell'Icn (Istituto di Credito Navale);
«segue 1946»

Banca Cattolica del Veneto

- Presidente
. prof. sen. Luigi Montresor [1930 nov-set 1945],
- Vice presidente
. conte dr. comm. Enrico Matteo Passi [1930 nov-set 1945],
- 5 Consiglieri:
. avv. prof. comm. Giovanni Battista Biavaschi [1931 feb-set 1945],
. avv. comm. rag. Giuseppe Cavazzana
[1930 giu-set 1945]
. dr. Enzo Guarnieri [1931 feb-set 1945],
. avv. Guido Rogger [1930 nov-set 1945],
. avv. cav. Vittorio Veronese di Bartolomeo [1938 mar-feb 1944].
- Sindaci effettivi:
. avv. cav. Amedeo Gallina [1931 feb-set 1945],
. avv. Gaetano Martelletto [1931 feb-set 1945],
. ing. cav. Raffaello Bettazzi [1936 mar-set 1945].
- Sindaci supplenti:
. ing. Sergio Zanarotti,
. rag. Ezio Zanghellini.

L'art. 39 dello Statuto sociale prevede che il Consiglio di Amministrazione nomini annualmente dopo l'assemblea generale un Comitato Direttivo composto da tre a cinque membri scelti nel proprio seno determinandone la facoltà e il funzionamento.

- Presidente
. conte dr. comm. Enrico Matteo Passi [1930 nov-set 1945],
- Membri
. avv. comm. rag. Giuseppe Cavazzana [1930 nov-set 1945],
. avv. prof. comm. Giovanni Battista Biavaschi [1931 feb-set 1945]
. avv. Guido Rogger [1939 feb-set 1945],

- Direttore generale
. Secondo Piovesan [1930 nov-set 1945].

1942,

1942, 26 febbraio, all'assemblea generale ordinaria degli azionisti, la relazione del Consiglio di amministrazione si apre ancora con un tono trionfalistico «La nostra certezza nella vittoria…».
27 ottobre, si tiene l'assemblea straordinaria per ricordare il cinquantennio di vita della banca; nella stessa seduta viene deliberato di prorogarne la durata al 24 dicembre 1992.



La Lockheed Corporation e il supermercato delle armi.
- Presidente: R.E. Gross (1934-56)

1942

 


«segue 1943»

Fonti:
- Anthony Sampson, The arms bazaar/Il supermercato delle armi - Arnoldo Mondadori Editore 1977.


Dupuy, Gabriel (1942) economista francese, ha studiato all'Ecole Centrale;
Malthus (1972, con Jean-Marie Poursin) .

McCloskey, Donald (Ann Arbor, Michigan 1942) economista e storico economico statunitense, dedicò i suoi studi alla storia dell'economia britannica;
Maturità economica e declino imprenditoriale: il ferro e l'acciaio britannici, 1870-1913 (1973)
Come funzionava il gold standard (1976)
Storia economica della Gran Bretagna dal 1700 a oggi (1982)
La retorica dell'economia. Scienza e letteratura nel discorso economico (1983)
Se sei così intelligente (1990)
Le conseguenze della retorica economica (1989, raccolta di saggi, con R. Solow e A. Klammer).

Witzman, Martin (New York 1942) economista americano, docente di economia;
Economia della partecipazione (1984, in cui espone la sua teoria della compartecipazione dei lavoratori ai rischi dell'impresa).

Torna su

Italia

Confederazione Fascista dell'Industria Italiana (ex Confindustria): presidente G. Volpi di Misurata.


1940-42, "…gli industriali accettano la guerra perché il regime non lascia spazio al dissenso ufficiale e perché Mussolini, dopo l'Etiopia, dopo la Spagna, dopo Monaco è ancora "infallibile". Essendo però troppo avveduti per ignorare la realtà internazionale, scaricano i loro dubbi e le loro preoccupazioni in una fronda qualunquista di borbottio inconcludente e cinico che crescerà col passare dei mesi" [S. Romano].

Gennaio
per penuria di energia elettrica le industrie sono costrette a ridurre la produzione; agli operai viene corrisposta un'indennità per compensare il taglio delle ore lavorative;

Febbraio
200.000 operai italiani vengono inviati in Germania a lavorare nelle fabbriche tedesche, depauperate dagli uomini partiti per il fronte russo.

Marzo
Roma, la razione giornaliera di pane viene ridotta a 150 grammi;



Dal '38 al '42, la guerra con l'Inghilterra e con gli Stati Uniti vede l'importazione di petrolio e carburanti diminuire di circa i 2/3: la scorta disponibile per l'aviazione è così esigua da costringere l'aviazione italiana a ridurre i voli di ricognizione permettendo così alla flotta inglese di muoversi liberamente nel Mediterraneo.
La disfatta nella battaglia campale di el-Alamein è dovuta in gran parte per la penuria di carburanti.
D'altra parte la Germania, nonostante l'accordo del febbraio '40, non aiuta l'Italia nel rifornimento delle merci essenziali. Rispetto agli accordi riceve infatti solo:
- 1/5 del carbone
- 1/4 dell'acciaio, manganese e glicerina,
- 1/2 di alluminio;
riceve inoltre armi catturate al nemico di vecchio modello per le quali le nostre industrie hanno difficoltà a produrre munizioni.
Negli anni cruciali della guerra la bilancia commerciale italiana è in attivo, grazie all'aumento delle esportazioni verso i tedeschi, ma il credito risultante dal conto clearing, non viene mai realizzato.

Monte di Pietà
di Udine

«segue da 1814»
1942, si fonde con la locale Cassa di Risparmio Udine;
«segue 1968»

Nuova Ricerca