©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una
Nuova Ricerca

ANNO 1933

STORIA e POLITICA RELIGIONE e FILOSOFIA ARTE Bancarella Libri usati
SCIENZE ECONOMIA LETTERE e TEATRO CINEMA

Papa Pio XI
(1922-39)

1933, 13 gennaio, con la costituzione Apostolica Nullo non tempore, concede anche per Lourdes, come per la Terra Santa, le stesse facoltà già generosamente elargite ai pellegrinaggi a Roma.

Concordato col Reich nazista, rimasto inoperante.

Prima che i nazisti giungano al potere esiste in Germania un forte movimento pacifista suddiviso in numerose associazioni e gruppi di militanza politica. Una di queste è la Friedensbund deutscher Katholiken (Fratellanza dei tedeschi cattolici) guidata dal sacerdote Max Metzger che sarà uno dei protagonisti del pacifismo tedesco durante la dittatura nazista.
Un'altra che ha un seguito importante è la Bruderhof, comunità pacifista di orientamento protestante, fondata da Eberhard Arnold.
Il destino di queste organizzazioni è comune. Tutte ricadono nelle previsioni della legge militare contro la sovversione delle forze armate (Zersetzung der Wehrkraft) e - in base ad essa - vengono sciolte con la forza. Coloro che non si assoggettarono alla proibizione di manifestare il loro pacifismo e rimarranno attivi avranno come destino la prigionia o il campo di concentramento.
Vi sono poi pacifisti che, pur non essendo all'interno di organizzazioni, manifestano le proprie idee contro il militarismo e la guerra con grande forza. Si tratta dei casi meno documentati e più difficili da rintracciare. Un primo caso noto è quello di Michael Lerpscher, cattolico, che rifiuta di giurare incondizionata fiducia ad A. Hitler così come si usa fare nelle forze armate tedesche e che per questo pagherà con la decapitazione.

«La Civiltà Cattolica»

«segue da 1922»
Direttore:
. (?-?).
1933
fra i collaboratori e scrittori (che fino ad ora hanno conservato l'anonimato) si ricordano:
- G. Brunengo,
- H. Grisar,
- I. Rinieri,
- E. Rosa, ecc.

 


Concistoro cardinalizio del 13 Marzo 1933
(regnante Pio XI)

- Angelo Dolci (1867 - † set 1939)
- Pietro Fumasoni Biondi (1872 - † lug 1960)
- Maurilio Fossati (1876 - † mar 1965)
- Rodrigo Villeneuve (1883 - † gen 1947)
- Elia Dalla Costa (venerabile) (1872 - † dic 1961)
- Teodoro Innitzer (1875 - † ott 1955)
- Federico Tedeschini (1873 - † nov 1959)
- Carlo Salotti (1870 - † ott 1947)



Cardinali

Ordine dei vescovi
- Gennario Granito Pignatelli di Belmonte (1851 - nov 1911 - † feb 1948)

Ordine dei preti
- Leo Hriste De Skrbensky (1863 - apr 1901 - † 24 dic 1938)
- Gasparri, Pietro (1852 - dic 1907 - † 18 nov 1934)
- Pietro Andrieu (1849 - dic 1907 - † 15 feb 1935)
- Francis Bourne (1861 - nov 1911 - † gen 1935)
- William O'Connel (1860 - nov 1911 - † apr 1944)
- Andreas Frühwirt (1845 - dic 1915 - † feb 1933)
- Raffaele Scapinelli di Leguigno (1858 - dic 1915 - † set 1933)
- Pietro La Fontaine (1860 - dic 1916 - † lug 1935)
- Donato Sbaretti (1856 - dic 1916 - † apr 1939)
- Tommaso Pio Boggiani (1863 - dic 1916 - † feb 1942)
- Alessio Ascalesi (1872 - dic 1916 - † mag 1952)
- Luigi Maurin (1859 - dic 1916 - † nov 1936)
- Adolf Bertram (1859 - dic 1916 - † lug 1945)
- Alessandro Kakowski (1863 - dic 1919 - † dic 1938)
- M. von Faulhaber (1869 - mar 1921 - † giu 1952)
- Dionisio Dougherty (1865 - mar 1921 - † mag 1951)
- Francesco d'Assisi Vidal y Barraquer (1868 - mar 1921 - † set 1943)
- Karl Schulte (1871 - mar 1921 - † mar 1941)
- Achille Ratti [Pio XI] (1857 - giu 1921 - † feb 1939)
- Achille Locatelli (1856 - dic 1922 - † apr 1935)
- Giuseppe Mori (1850 - dic 1922 - † set 1934)
- Francesco Ehrle (1845 - dic 1922 - † mar 1934)
- Giovanni Battista Nasalli Rocca di Corneliano (1903 - mag 1923 - † mar 1952)
- Luigi Sincero (1870 - mag 1923 - † feb 1936)
- George Mundelein (1872 - mar 1924 - † ott 1939)
- Patrizio Hayes (1867 - mar 1924 - † set 1938)
- Eustachio Ilundain y Esteban (1862 - mar 1925 - † ago 1937)
- Bonaventura Cerretti (1872 - dic 1925 - † mag 1933)
- Enrico Gasparri (1871 - dic 1925 - † mag 1946)
- Alessandro Verde (1865 - dic 1925 - † mar 1958)
- Luigi Capotosti (1863 - giu 1926 - † feb 1938)
- Lorenzo Lauri (1864 - dic 1926 - † ott 1941)
- Ernesto (Giuseppe) van Roey (1874 - giu 1927 - † ago 1961)
- August Hlond (venerabile) (1881 -
giu 1927 - † ott 1948)
- Alessio Lépicier (1863 - dic 1927 - † mag 1936)
- Pietro Segura y Saenz (1880 - dic 1927 - † apr 1957)
- Carlo Binet (1869 - dic 1927 - † lug 1936)
- Giorgio Szeredji (1884 - dic 1927 - † mar 1945)
- Alfredo Ildefonso Schuster (1880 - lug 1929 - † ago 1954) (beatificato mag 1996)
- Emanuele Goncalves Cerejeira (1888 - dic 1929 - † ago 1977)
- Eugenio Pacelli [Pio XII] (1876 - dic 1929 - † ott 1958)
- Luigi Lavitrano (1874 - dic 1929 - † ago 1950)
- Carlo Dalmazio Minoretti (1861 - dic 1929 - † mar 1938)
- Giuseppe Mac Rory (1861 - dic 1929 - † ott 1945)
- Giovanni Verdier (1864 - dic 1929 - † apr 1940)
- Sebastiano Leme da Silveira Cintra (1882 - giu 1930 - † ott 1942)
- Francesco Marchetti Selvaggiani (1871 - giu 1930 - † gen 1951)
- Carlo Raffaello Rossi (venerabile) (1876 - giu 1930 - † set 1948)
- Giulio Serafini (1867 - giu 1930 - † lug 1938)
- Achille Liénart (1884 - giu 1930 - † feb 1973)
- Angelo Dolci (1867 - mar 1933 - † set 1939)
- Pietro Fumasoni Biondi (1872 - mar 1933 - † lug 1960)
- Maurilio Fossati (1876 - mar 1933 - † mar 1965)
- Rodrigo Villeneuve (1883 - mar 1933 - † gen 1947)
- Elia Dalla Costa (venerabile) (1872 - mar 1933 - † dic 1961)
- Teodoro Innitzer (1875 - mar 1933 - † ott 1955)
- Federico Tedeschini (1873 - mar 1933 - † nov 1959)
- Carlo Salotti (1870 - mar 1933 - † ott 1947)




Ordine dei diaconi
- Gaetano Bisleti (1856 - nov 1911 - † ago 1937)
- Michele Lega (1860 - mag 1914 - † dic 1935)
- Camillo Laurenti (1861 - giu 1921 - † set 1938)



Gargani, Aldo Giorgio (Genova 1933) filosofo italiano, docente di storia della filosofia e di estetica all'università di Pisa
Linguaggio ed esperienza in Ludwig Wittgenstein (1966)
Il sapere senza fondamenti. La condotta intellettuale come strutturazione dell'esperienza comune (1975)
Freud Wittgenstein Musil (1982)
Lo stupore e il caso (1995)
Hobbes e la scienza (1986)
Sguardo e destino (1988)
La frase infinita (1990)
L'altra storia (1990).

Jervis, Giovanni (Firenze 1933) medico, psichiatra e psicoanalista italiano, docente all'università La Sapienza di Roma di psicologia dinamica
Manuale critico di psichiatria (1975)
Il buon rieducatore. Scritti sugli usi della psichiatria e della psicoanalisi (1977)
Presenza e identità: lezioni di psicologia (1984)
La psicoanalisi come esercizio critico (1989)
Fondamenti di psicologia dinamica. Un'introduzione allo studio della vita quotidiana (1993)
Sopravvivere nel millennio (1995).

Sacheri, Carlos Alberto (Buenos Aires 22 ottobre 1933 – 22 dicembre 1974 ) filosofo argentino esponente del tomismo.

Sini, Carlo (Bologna 1933) filosofo italiano; direttore della rivista «Un uomo, un segno» e collaboratore di diversi quotidiani tra cui le pagine culturali del «Corriere della Sera»; membro del comitato del Collegium phaenomenologicum internazionale; socio dell'Accademia dei Lincei;
Il pragmatismo americano (1972)
1976, docente di filosofia teoretica all'università di Milano,
Semiotica e filosofia. Segno e linguaggio in Peirce, Nietzsche, Heidegger e Foucault (1978)
Passare il segno. Semiotica, cosmologia, tecnica (1981)
Kinesis. Saggio sull'interpretazione (1982)
Immagini di verità. Dal segno al simbolo (1985)
Il silenzio e la parola (1989)
I segni dell'anima (1989)
Etica della scrittura (1992)
L'incanto del ritmo (1993)
Filosofia e scrittura (1994)
Scrivere in silenzio (1994, saggio su L. Wittgenstein).

Torna su

«Rivista internazionale
di scienze sociali
e discipline ausiliarie
»

«segue da 1930»
1933-45, è diretta da A. Fanfani;
«segue 1934»

Deutschen Christen
tedesco-cristiani

«segue da 1932»
1933, luglio, alle elezioni sinodali i tedesco-cristiani impongono, con gli stessi metodi nazisti, liste unitarie ottenendo così l'allineamento politico delle chiese, l'accettazione cioè del "paragrafo ariano" (ossia l'esclusione dal pastorato dei non ariani) e la conquista dei posti direttivi, tra cui quello creato nel sinodo nazionale del settembre, del Reichsbischof (Vescovo del Reich);
sono però messi incrisi dall'opposizione della chiesa confessante e la loro azione nella chiesa evangelica passa praticamente nelle mani degli organi statali;
«segue 1935»

Nuova Ricerca