©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una

Nuova Ricerca

ANNO 1875

STORIA e POLITICA RELIGIONE e FILOSOFIA ARTE

Bancarella Libri usati

SCIENZE ECONOMIA LETTERE e TEATRO CINEMA

Papa Pio IX
(1846-78)

1875, celebra il 21° giubileo, senza aprire la porte sante;

Salesiani

«segue da 1874»
1875, parte per l'Argentina il primo missionario della società;
«segue 1897»



Cardinali

Ordine dei vescovi
- Luigi Oreglia di Santo Stefano (dic 1873 – † dic 1913, decano)


Ordine dei preti
- Miecyslaw Lédochowski (mar 1875 – † lug 1902)


Ordine dei diaconi
-

 


Arena, Giuseppe (1875-1959) sacerdote italiano, monsignore;
1908, è chiamato dal vescovo di Vicenza Antonio Feruglio alla direzione dell'Azione cattolica e dell'Ufficio provinciale del lavoro;
1910, fonda il primo sindacato Veneto dei lavoratori della terra, al quale aderiscono anche gli uffici del lavoro della diocesi di Padova (diretto da don Restituto Cecconelli e dal prof. Sebastiano Schiavon) e di Treviso (diretto da Giuseppe Corazzin);
1911, è attivo nell'attività elettorale amministrativa;
1913, è attivo nelle elezioni politiche sostenendo con convinzione il Ppi;
[Vicenza: Ppi 51,25%, Psi 25,3%, Fasci 10,5%, Pli 12,2%.]
1915, arciprete di Sandrigo (Vicenza);
1919, marzo, costituisce l'Unione del lavoro, che si dà anche un proprio settimanale «Il Popolo»;
1924, è ancora attivo nelle elezioni politiche sostenendo con convinzione il Ppi;
7/8 aprile: nella notte gli squadristi, che non gli perdonano di aver convogliato parecchi voti nella lista popolare, gli danno la caccia entrando infine nella sua canonica di Sandrigo ma non lo trovano;
[al suo posto picchiano a sangue prima il giovane sacerdote don Federico Mistrorigo, poi si accaniscono contro don Francesco Regretti, direttore del patronato giovanile che, sottoposto ad ogni sorta di seVIzie, viene poi abbandonato nella campagna.]
1942, è nominato rettore del Seminario dal vescovo Rodolfi.

Baratono, Adelchi (Firenze 1875-Genova 1947) filosofo italiano;
Il mondo sensibile, introduzione all'estetica (1934)
Arte e poesia (1945).

Bovelli, Ruggero (Pantalla, 13 gennaio 1875 – Ferrara, 9 giugno 1954) arcivescovo cattolico italiano
1930-54, arcivescovo di Ferrara.

Gentile, Giovanni (Castelvetrano, Trapani 1875-Firenze 1944) filosofo italiano, esponente dell' "idealismo" italiano, professore prima a Palermo e poi a Pisa, ucciso dai partigiani sulla soglia di casa a Firenze il 15 aprile 1944.

Kahle, Paul Ernst (Hohenstein, Prussia orientale 1875-Bonn 1964) biblista e orientalista tedesco, negli USA dal 1938 per opposizione al nazismo; uno dei massimi conoscitori del testo ebraico della Bibbia e dei masoreti; 
I masoreti orientali (1913)
I masoreti occidentali (1927-30)
1937, grazie ai suoi studi il testo critico della Bibbia ebraica di R. Kittel dalla terza edizione (1937 appunto) non si basa più sull'editio princeps (1525-26) di Jacob ben Chajjim, ma sul ben più antico e corretto testo di Jacob ben Asher scoperto e studiato da Kahle nel Codex leningradensis B 19a (da tale data l'edizione critica della Bibbia porta perciò i nomi di Kittel-Kahle)
La Genizah del Cairo (1947).

Lask, Emil (Wadowice 1875-Galizia 1915) filosofo tedesco, professore ad Heidelberg, cadde sul fronte galiziano durante la prima guerra mondiale;
La logica della filosofia e la dottrina delle categorie (1911)
La dottrina del giudizio (1912).

Schweitzer, Albert (Kaysersberg, Alsazia 1875-Lambaréné, Gabon 1965) teologo, musicologo e medico missionario tedesco;
1898, si perfeziona nello studio dell'organo con Ch. M. Widor;
1899, a Strasburgo diventa pastore protestante;
1900, si laurea in teologia;
Segreto della messianicità e della passione (1901)
1905, scelta la vita di medico missionario, abbandona la carriera universitaria;
J.S. Bach, il musicista poeta (1905)
Da Reimarus a Wrede (1906; 1913, II ediz. con il nuovo titolo Storia della ricerca sulla vita di Gesù)
Storia della ricerca paolina (1911)
1913, laureatosi in medicina si dedica per il resto della sua vita all'ospedale da lui fondato a Lambaréné (allora nell'Africa Equatoriale Francese) cui più tardi si aggiungerà un lebbrosario;
1917-24, viene allontanato dall'ospedale a causa delle vicende belliche, essendo egli cittadino tedesco in territorio francese; vi rientra in seguito e si allontanerà solo per breviperiodi;
Filosofia della Civiltà (1923)
Mistica dell'apostolo Paolo (1930)
1952, ottiene il Friedenpreis (premio della pace) istituito dagli editori tedeschi;
[Viene assegnato ogni anno, dal 1951, in occasione della Fiera del Libro di Francoforte sul Meno.]
1953, premio Nobel per la pace
Regno di Dio e cristianesimo (1967, postumo).

Torna su

Gesuiti

«segue da 1874»
[preposito generale: p. Pieter Beckx (?-?)]
1875,
«segue 1876»

«Christian Science»
(scientismo)

«segue da 1866»
1875, Mary Eddy Baker pubblica Scienze e salute, con chiave alle scritture;
«segue 1879»

1875, Ph. Bryennios ritrova in un monastero di Costantinopoli la Didaché, trascritta in un codice del sec. XI (1056): la pubblicherà nel 1883.
Trattasi di un antico opuscolo cristiano, scritto in un greco affine a quello del Nuovo Testamento (Didaché Kyriou dià ton dodeka apostólòn "dottrina del Signore attraverso i dodici apostoli"), contenente notizie sulle comunità cristiane; elaborato forse in Siria (Antiochia), risale probabilmente alla prima metà del II sec. dopo Cristo.
L'opera in 16 capitoli è una fonte preziosa per la conoscenza del cristianesimo primitivo. Ricca di citazioni dall'Antico e dal Nuovo Testamento (il Padre Nostro è trascritto nella sua interezza) essa rivela chiaramente un carattere giudaico cristiano:
- I-VI: di derivazione giudaica, descrivono le due vie, quella della vita e quella della morte;
- VII-X: sono dedicati alla liturgia
- XI-XV: sono dedicati a problemi organizzativi e disciplinari
XVI: ha un netto carattere escatologico-apocalittico.
Molto citata nei primi secoli, la Didaché era scomparsa dopo il sec. XIV.

Nuova Ricerca