©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una

Nuova Ricerca

Papa
Giovanni XVIII

(1004-09)

Papa
Sergio IV

(1009-12)

 

ANNO 1009





1009
SACRO ROMANO IMPERO
Enrico II [il Santo]
Albero genealogico
(Abbach, Baviera 973 - Grona, Gottinga 1024)  
figlio di Heinrich II [il Secco o il Breve] e di Gisella di Borgogna;
995-1004, 1009-24, duca di Baviera (Heinrich III)
sposa Cunegonda del Lussemburgo;
alla morte del padre, viene distolto dalla sua sicura vocazione;
1002-24, re di Germania; (Heinrich II)
alla morte di Ottone III la corona si rende vacante ed egli viene eletto;
mentre egli intende continuare la politica ottoniana favorevole ai vescovi-conti, in Italia Arduino d'Ivrea si è fatto incoronare re a Pavia, appoggiato dai feudatari laici, stanchi ormai di essere sacrificati da mezzo secolo di politica sassone favorevole ai feudatari ecclesiastici;
scende così in Italia costringendo Arduino d'Ivrea a deporre la corona;
1004-24, re d'Italia;



1014-24, imperatore del Sacro Romano Impero;



1009
-


1009
ducato di Polonia
Boleslaw [l'Intrepido]
Albero genealogico

(967 - 1025)
figlio di Mieszko I;
992-1025, duca di Polonia;
nle 1000, d'accordo con l'imperatore Ottone III (atto di Gnesen), crea il vescovado autonomo di Gniezno, da cui dipendono i vescovadi di Cracovia, Kolobrzeg e Vratislava (Breslavia) ottenendo così l'indipendenza della chiesa polacca da quella tedesca, poi completata dall'istituzione di un'altra sede metropolitana a Sandomierz, nella parte orientale del regno;
nel 1001 assoggetta le tribù che abitano le pianure bagnate dall'Oder, dalla Warta e dalla Vistola (in particolare la Polonia minor) spesso motivando le sue conquiste, come nel caso dei prussiani e dei pomerani, con l'ideale della diffusione del cristianesimo; conquista la Moravia;
nel 1002 inizia le sue tre guerre contro Enrico II [il Santo];
1002-1004, occupa la Boemia da dove espelle il duca BoleslawII [il Rosso], conducendolo prigioniero in Polonia;


1025, re di Polonia; (Boleslaw I)

1009
-


1009
Austria
Heinrich I
Albero genealogico

(† 1018)
primogenito di Luitpold I († 994), conte di Traungau, di Sundergau e di Donaugau (962-994), margravio di Bayrischen Ostmark (976-994), e di Richwara figlia del conte Ernst di Sualafeldgau;
994-1018, margravio dell’Ostmark;
996-1018, margravio d’Austria;




1009
-

1009
REGNO d'UNGHERIA
Stefano I
Albero genealogico

(Esztergom 969 ca-Buda 1038)
[canonizzato nel 1083 da papa Gregorio VII, è considerato in patria il fondatore dello stato ungherese]
figlio del principe ungherese Géza, pagano, e di Sarolt, già cristiana; aveva nome Wajk;
996, 26 dicembre, riceve il battesimo (forse a Colonia, avendo come padrino l'imperatore Ottone III) e prende il nome di Stefano; poco dopo sposa Gisella di Baviera, sorella del futuro imperatore Enrico II;
997, alla morte del padre gli succede nel principato ungherese;
nel 1001 (primavera) Ottone III e papa Silvestro II consentono alla creazione, da parte sua, di un arcivescovado con centro a Esztergom cui si sarebbero aggregati i futuri vescovadi ungheresi;
1001-38, re d'Ungheria;
dopo essere stato incoronato (agosto) dal legato pontificio con la corona inviata da Roma che diventerà nei secoli il simbolo dell'unità e della continuità dello stato ungherese;
la chiesa di Ungheria è così direttamente soggetta alla Santa Sede ed egli, nuovo sovrano, assume a ogni effetto le funzioni di rappresentante del papa;
la sua opera di evangelizzazione si inserisce completamente in quel più generale movimento spirituale che ha Cluny come centro propulsore (re Stefano è infatti amico dell'abate Odilone);
nel 1002 stringe un'alleanza con Basilio II contro Samuele di Bulgaria;
nel 1004 aiuta i bizantini nella conquista di Skopje;



1009
-

1009
ducato di BOEMIA
Jaromír
Albero genealogico

(† Lysa nad Labem 1035)
figlio di Boleslav II [il Pio] e di Hemma/Elgiva d’Inghilterra († 1005)
V.1002-II.1003, IX.1004-IV.1012, 1033-34, duca di Boemia;



1009
-

 

segue


 

1009
IMPERO ROMANO-ORIENTALE
Basilio II [il Bulgaroctono]

(957 ca - 1025)
figlio primogenito di Romano II e di Teofano;
960-1025, imperatore;
960, incoronato imperatore.



Costantino VIII

(? - ?)
figlio di Romano II e di Teofano e fratello di Basilio II;
961-1028
, coimperatore;



1009
-

 


1009
RUSSIA
Vladimiro I Rjurikidi [il Santo]
Albero genealogico
(? - ?)
terzogenito di Svjatoslav I;
980 ca-1015, gran principe di Kijev;

 
-
1009





1009
ducato di Normandia
Riccardo II [il Buono]
Albero genealogico

(† ?)
figlio di Riccardo I;
sposa Giuditta di Rennes;
996-1027, duca di Normandia;



 
-
1009



1009
REGNO di FRANCIA
Robert II [il Pio]
Albero genealogico

(Orléans 972 – Melun 1031)
figlio di Hugues I [Capet] e di Alice/Adelaide di Poitou († 1006);
nel 988 sposa [div 992] Rossella [Susanna] di Ivrea († 1003);
996-1031, re di Francia;
[fa rientrare Dreux nel dominio reale e s’impadronisce della Borgogna]
nel 997 sposa [ripudiata nel 1004] Berthe de Bourgogne († dopo 1017), figlia di Rudolf III re di Borgogna e vedova del conte di Blois;
nel 1003 sposa Constance d'Arles († 1032);





 
-
1009



1009
contea di Angiò
Folco III Nerra [il Nero]
Albero genealogico

(† 1040)
figlio di Folco I [il Rosso];
987-1040, conte di Angiò;



1009
-
a

1009
ducato d'Aquitania
Guglielmo V [il Grande]
Albero genealogico

(960 ca - Maillezais 1030)
figlio di Guillaume II [Iron Arm] e di Emma de Blois ;
995-1030, conte di Poitou; (Guillaume III)
995-1030, duca di Aquitaine; (Guillaume V)
succeduto al padre, acquista la fama di principe saggio e valoroso per le lotte sia contro i normanni sia contro i signori confinanti;
dà in feudo Loudun e Mirebalais a Goffredo Grise-Gonelle conte d’Angiò;
per vendicare Bosone conte de la Marche, avvelenato dalla moglie Emma d’Angoulême, assedia la città di Perigueux e la conquista, tenendo tuttavia la contea di Perigord per Helie figlio di Bosone;
nel 997 vince Bosone II conte de la Marche, di cui sposa la vedova Almodis di Limoges che gli dà un figlio, Guillaume IV [il Grosso], suo successore;
nel 1004, risposatosi con Sancis, sorella del duca di Guascogna, ha un secondo figlio che eredita quel ducato;
in terze nozze sposa Agnese di Borgogna;
grazie alla fiducia di cui gode, perfino alcuni signori italiani arrivano ad offrirgli la corona, alla morte di re Arduino; egli la rifiuta per la disapprovazione di Roberto II re di Francia;


 
-
1009


 

1009
REGNO di BORGOGNA
Rodolfo III [il Pigro o il Pio]
Albero genealogico

(† Losanna 1032)
figlio di Konrad [il Pacifico] e di Matilda di Francia († 981/2);
993-1032, re di Borgogna;



1009
ducato di BORGOGNA



dal 1002 è tornato alla corona di Francia


1009
contea di Borgogna
(o Franca Contea)
Ottone Guglielmo
Albero genealogico
(958/959 - 1026)
[figlio di Adelberto, re d’Italia, e di Gerberga († 986/91) (figlia di Leotaldo conte di Maçon e Besançon), ma adottato da Heinrich [il Grande] duca di Borgogna;
nel 975/980 sposa Ermentruda († 1002/5), figlia di Reginaldo di Roucy;
980-989, conte di Nevers;
982-1026, conte di Besançon;
982-1026, conte di Maçon;
995-1026, 1° conte e duca di Borgogna;
cresce prigioniero dei tedeschi a Pavia, finché un monaco, su richiesta della madre, non riesce a condurlo in Borgogna dove il patrigno lo adotta lasciandogli, alla sua morte, lo stato in eredità. Di questo conserva la contea di Borgogna, più tardi più propriamente Franca-Contea e vari paesi al di qua del Giura.
1002-05, pretendente del ducato di Borgogna ;



1009



1009
SAVOIA
Umberto I [Biancamano]
Albero genealogico

(† 1047 o 1048)
capostipite della casa Savoia [Blancis Manibus in una cronaca del sec. XIV] è uno dei feudatari più potenti del regno di Borgogna sotto il re Rodolfo III; forse conestabile alla sua corte;
990 ca-1047/48, conte di Maurienne;



 
-
1009


 


segue



1009
REGNO d'INGHILTERRA
Etelredo [lo Sconsigliato]
Albero genealogico

(968 ca - Londra 1016)
figlio di re Edgardo;
978-1016, re anglosassone d'Inghilterra;


1009
-


a


1009
REGNO di DANIMARCA
Sven I [Barbaforcuta]
[Tveskägg] (960 - 1014)
figlio di Aroldo II [Dente Azzurro=Blátand];
in gioventù combatte contro le popolazioni slave stanziate tra Elba e Oder, e dopo prende le armi contro il padre;
986-1014, re di Danimarca;
dopo l'uccisione del padre;
crea una solida organizzazione fondata su un esercito di professione, composto di mercenari e controllato strettamente dalla corona;
nel 994 invade l'Inghilterra insieme a Olav Tryggvesson, pretendente alla corona di Norvegia, raggiunge Londra e la sottopone al tributo; combatte in seguito contro lo stesso Olav Tryggvesson;
nel 1002, dopo il massacrio dei danesi organizzato da Etelredo II, riprende le spedizioni contro l'Inghilterra; con i suoi danesi devasta il Wessex;
nel 1004 devasta l'East Anglia;
nel 1006 devasta ancora l'East Anglia;
1009
sbarca personalmente in Inghilterra a capo di un fortissimo esercito, devastando per un anno e mezzo una quindicina di contee;



1009
-


1009
REGNO di NORVEGIA
Erik
Albero genealogico
(? - ?)
figlio di Haakon;
1000-16, re di Norvegia;




1009
-

 





1009
REGNO di NAVARRA
Sancio III Garcés [il Grande]
Albero genealogico
(992 ca - 1035)
figlio e successore di Garcia III Sánchez;
1000-1035, re di Navarra;
sposa in seconde nozze Munia di Castiglia;


 
1009
-


1009
contea di Barcellona
Ramon Borell I
Albero genealogico
[Raimondo Berengario I] (972 – 1018)
figlio di Borell II e di Ledgarda de Toulouse;
nel 990/1 sposa Ermesinde de Comminges († 1057), figlia del conte di Carcassonne;
992-1018, conte di Barcellona, Girona e Osona;





1009
-

a

1009
CALIFFATO di CÓRDOBA
(da 929)
[ANDALUSIA – al-Andalus]
Omayyadi (banu Umayya=figli o discendenti di Umayya)
Una delle principali famiglie dei Coreisciti, l'aristocrazia della Mecca.
661-750, governatori dell'impero islamico;
756-929, governatori dell'emirato di Córdoba;
929-1031, governatori del califfato di Córdoba;
Muhammad II ibn Hisham

(? - ?)
1008-1009, califfo di Córdoba;




Sulayman ibn al-Hakam "al-Musta'in"

(? - ?)
1009-1010, 1012-16, califfo di Córdoba;




1009
-

a



1009
marchesato di Ivrea
e REGNO d'ITALIA
Arduino
Albero genealogico

(955 ca - 1015)
figlio di Dadone, conte di Pombia, e di una figlia di Arduino [il Glabro] conte di Torino;
nel 990 viene nominato governatore della marca di Ivrea;
nel 996-997, dopo una energica lotta contro i vescovi (uccide Pietro, vescovo di Vercelli, e ne brucia il cadavere), si attira la scomunica del vescovo d’Ivrea, confermata anche dai papi Gregorio V e Silvestro II, e l’ostilità dell'imperatore Ottone III con cui ingaggia una lunga lotta con esiti alterni;
nel 1002 (febbraio), dopo la morte dell'imperatore Ottone III (gennaio) riesce a farsi eleggere a Pavia, re d'Italia, riconosciuto da gran parte dei feudatari laici ed ecclesiastici, tranne quelli del Veneto, della Romagna e dell’Emilia che rifiutano di obbedirgli e chiedono l’intervento del nuovo imperatore Enrico II [il Santo].]
una prima spedizione di quest'ultimo dalla valle dell’Adige e dalla val Sugana fallisce;
1002-1014, re d’Italia;
nel 1004, quando Enrico II [il Santo] scende per la seconda volta in Italia per contendergli la corona, è costretto a ritirarsi nella sua marca d'Ivrea assistendo all’elezione di quest’ultimo a Pavia;





1009
marchesato di Torino
Olderico Manfredi
Albero genealogico

(† 1034)
figlio di Manfredi I;
1001-34, margravio di Torino;
sposa Berta Obertenghi;


1015-34, marchese di Ivrea;




1009
-


1009
Monferrato
Guglielmo III
Albero genealogico
(† dopo 1031)
figlio di Oddone I;
991 ca-1031 ca, marchese di Monferrato;


 
1009
-


1009
Modena, Reggio, Mantova, Brescia e Ferrara
Tedaldo degli Attoni
Albero genealogico

(† 1013 ca)
figlio di Adalberto Azzo;
988-1013 ca, conte di Modena e Reggio;
988-1013 ca, marchese di Canossa;
estende i domini della famiglia alle contee di Mantova, Brescia e Ferrara;


1009
-


1009
REPUBBLICA DI VENEZIA
"La Serenissima"
Ottone Orseolo
Albero genealogico
(† 1032)
figlio di Pietro II;
1008-26, 1031-32, doge di Venezia;

1009
-






 

CINA

Cheng-Tsung [Dinastia Sung]
?-?, imperatore della Cina;
è costretto a rassegnarsi, come gli altri imperatori, alla presenza dei Khitani a nord dell'impero;



GIAPPONE
Fujiwara

«segue da 901»
1000, Michinaga, il maestro dell'intrigo, domina addirittura senza poteri ufficiali: non č mai cancelliere, č reggente solo per un periodo di due anni e primo ministro per ancor meno, ma riesce a tenere in pugno la corte. Dei suoi quattordici figli, quattro femmine sposano altrettanti imperatori;
«segue 1001»

 


Torna su


 

 

 

 

 

Nuova Ricerca