Warning: include(..//PowerAuth.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Scrittori\1800\Proust.php on line 6

Warning: include() [function.include]: Failed opening '..//PowerAuth.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Scrittori\1800\Proust.php on line 6
Il Viandante - Proust

©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una
 

Nuova Ricerca

 

 

 

 

 

Marcel Proust

(Parigi 1871 – 1922)

scrittore francese, 

[Figlio di Adrien Proust (1836-1903), professore di igiene nella facoltà medica di Parigi, e di Jeanne Weil (1849- ), figlia di un agente di cambio israelita, fratello di Robert (1873-1905) avviato a seguire la carriera del padre.]

trascorre la sua infanzia nell'appartamento di boulevard Malesherbes, al numero 9, e i mesi di vacanza a Illiers (la famosa Combray del suo romanzo) presso una ricca sorella di suo padre, e anche in Normandia, a Trouville, stazione balneare sulla costa della Manica;
a Parigi frequenta il Liceo Condorcet dove l'insegnamento del suo professore di filosofia, A. Darlu (il professore Beulier in Jean Santeuil) sarà determinante per la sua formazione;
collabora a «Le Banquet» e, dopo la scomparsa di questa rivista, a «La Revue Blanche»; frequenta i salotti di Mme Straus, che ha sposato in prime nozze G. Bizet, e di Mme Arman de Caillavet, che gli presenterà Anatole France;

1893
conosce il poeta Robert de Montesquiou-Fezensac, il principe esteta imparentato con le più nobili famiglie di Francia (omosessuale praticante);

1895
passa in Bretagna un periodo particolarmente felice con l'amico R. Hahn;

Les plaisirs et les jours
(1896, I piaceri e i giorni, con prefazione di A. France)

1899
è ad Amiens per preparare il saggio che pubblicherà nel «Mercure de France» ;

La Bibbia d'Amiens di John Ruskin (traduzione, che ha come introduzione il saggio precedente)
Sesamo e gigli di John Ruskin (traduzione)

1900
si reca a Venezia e a Padova;

1902
febbraio
, il fratello Robert si laurea in medicina;
settembre-ottobre, visita con l'amico B. de Fénelon il Belgio e l'Olanda;

1903
il fratello Robert, dopo il suo matrimonio con Marthe Dubois-Amyot, lascia la casa paterna;
novembre, il padre muore di emorragia cerebrale;

1905
26 settembre, la madre muore in seguito ad una violenta crisi di uremia;
dicembre, egli entra nella clinica del dottor Sollier dove rimane sei settimane; l'asma da fieno di cui soffre fin da bambino diventa cronica;

1906
si trasferisce in un appartamento di boulevard Haussmann dove fa insonorizzare la stanza tappezzando i muri di sughero;

1907
conosce il suo amore Agostinelli a Cabourg;

Sentiments filiaux d'un parricide (1907, Sentimenti filiali di un parricida; articolo apparso il 1° febbraio su «Le Figaro»)
Pastiches (1908-09, divertimenti stilistici, poi raccolti nel 1919)

1912

Agostinelli
diventa suo segretario (morirà in un incidente aereo nel 1914);

A la recherche du temps perdu (1913-27, Alla ricerca del tempo perduto, monumentale ciclo di sette romanzi, grandioso affresco della società francese agli inizi del Novecento:

(1) - Du côté de chez Swann (1913, La strada di Swann, a spese dell'autore)
[Dona un esemplare speciale del libro ad A. France con la dedica: «A Anatole France, al primo maestro, al più grande, al più anziano, con la rispettosa riconoscenza di Marcel Proust».

(2) - A l'ombre des jeunes filles en fleurs (1919, Gallimard, All'ombra delle fanciulle in fiore, premio Goncourt)

(3) - Le côté de Guermantes (1920, I Guermantes)

(4) - Sodome et Gomorrhe (1921, I parte: 1922, II parte)

Postumi:
(5) - La prisonnière (1923, La prigioniera)

(6) - La fugitive (1925, La fuggitiva, nell'edizione originale prende un titolo non suo: Albertine disparue (Albertina scomparsa))

(7) - Le temps retrouvé (1927, Il tempo ritrovato)

Jean Santeuil (1899, primo abbozzo della sua opera maggiore, pubblicato solo nel 1952)
Contre Saint-Beuve, Souvenirs d'une matinée (1908-10, Contro Sainte-Beuve, Ricordi di una mattinata, frammenti pubblicati nel 1954).

Personaggi a cura di Renato Mucci (1949)
Paesaggi  a cura di Renato Mucci (1949)

Torna su

 

 

Nuova Ricerca