Warning: include(..//PowerAuth.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Politici\Tedeschi\Conti_L.php on line 5

Warning: include() [function.include]: Failed opening '..//PowerAuth.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Politici\Tedeschi\Conti_L.php on line 5
Il Viandante - Politici - Conti_L

©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una

 

Nuova Ricerca

 

 

 

 

 

 

Leonardo Conti

(Lugano, Svizzera 24 agosto 1900 – 6 ottobre 1945, suicidio)

uomo politico tedesco di origine svizzera;

figlio di Silvio Conti, un funzionario postale, e della tedesca Hanna Pauli;

1912
dopo il divorzio dei genitori, segue la madre in Germania;

1914

1914 luglio - novembre 1918I Guerra Mondiale

è troppo giovane per combattere;

1915
è naturalizzato tedesco;

1917
mentre studia medicina a Erlangen e a Berlino, milita nelle formazioni della destra nazionalista;

1918
è cofondatore del "Kampfbund fur Deutsche Kultur", una associazione antisemita, e membro attivo del movimento studentesco nazionalista;

1919
aprile, i Freikorps e alcune unità regolari vengono riunite in un un'unica forza chiamata la "Reichswehr" - difesa del Reich [Forze armate del Reich];
28 giugno, trattato di pace di Versailles o Diktat (come chiamato in Germania);
[D alla sua forza di smobilitazione di 200.000 uomini, il nuovo piccolo esercito di sicurezza interna, concesso alla nuova repubblica tedesca dal trattato di Versailles, è costituito di 100.000 uomini (4.000 ufficiali e 96.000 soldati con ferma volontaria di dodici anni, organizzati in 7 divisioni di fanteria e 3 di cavalleria.
Non può disporre di carri armati, artiglieria pesante, aviazione, aggressivi chimici. Inoltre è privo dello stato maggiore generale, o grande stato maggiore.
Tutte le restrizioni imposte dalle nazioni alleate vincitrici del conflitto 1914-1918 saranno progressivamente superate.]

aderisce ai Freikorps;

1920
marzo, Berlino, (Kapp-Putsch): partecipa al tentativo di colpo di stato di estrema destra da parte di Wolfgang Kapp;
1° aprile, A. Hitler controlla il DAP (Deutsche Arbeiter Partei) e lo ribattezza NSDAP (Nationalsozialistische deutsche Arbeiterpartei – Partito nazionalsocialista dei lavoratori tedeschi);

1923
Berlino, si laurea in medicina;
si iscrive alle SA (Sturmabteilungen, reparti d'assalto - o "camicie brune");
primo medico ad aderire alle SA a Berlino, ne organizza il servizio medico e costituisce "L'Associazione dei medici nazisti" per il distretto di Berlino; è il medico del "martire" nazista Horst Wessel;
9 novembre
, Monaco, fallito putsch di A. Hitler;

1927
si iscrive al NSDAP;

1928
viene eletto deputato al parlamento prussiano;

1929
sposa Elfriede von Meerscheidt Hyllessem;

1930
viene ammesso nelle SS (Schutzstaffel);

1933
30 gennaio, A. Hitler è nominato cancelliere dal presidente del Reich P.L. von Hindenburg;
27 febbraio, incendio del Reichstag;
[I nazisti accusano immediatamente il partito comunista di aver preparato e commesso il crimine. L'incendio è l'inizio della rivoluzione… nasce una nuova era nella storia della Germania.]

aprile, da H. Göring viene nominato Consigliere del Servizio di Sanità della Prussia;

1934
20 aprile, H. Göring,spinto da H. Himmler e dal ministro dell'Interno W. Frick, pone il primo al comando della Gestapo che a sua volta controlla le SS (Schutzstaffel);

30 giugno, "notte dei lunghi coltelli";

Berlino, ricopre l'incarico di Capo del Servizio Sanitario della città;

1936
Berlino, in occasione delle Olimpiadi, è il responsabile del servizio medico dei Giochi Olimpici;

1938
gennaio, scoppia lo "scandalo Blomberg-Fritsch";

marzo, A. Hitler procede all'annessione al Reich dell'Austria;

29 settembre, viene firmato il patto di Monaco;
9-10 novembre, Kristallnacht "notte dei cristalli", progrom antisemita;
[Si dice che questa improvvisa violenza contro le proprietà degli ebrei sia stata causata dall'assassinio di Ernst von Rath, terzo segretario presso l'Ambasciata tedesca a Parigi.]

il suo impegno antiebraico si dirige, all'epoca delle leggi di discriminazione, contro i medici ebrei; fautore del decreto che proibisce l'esercizio della professione ai medici ebrei e ne restringe l'attività soltanto nell'ambito della comunità ebraica, dichiara: «Soltanto l'eliminazione dell'elemento giudeo darà al medico tedesco lo spazio vitale che gli spetta»;

1939
raggiunge la prestigiosa carica di Presidente della Camera dei medici tedeschi e quella di Segretario di Stato alla Sanità presso il Ministero degli Interni;
è uno dei maggiori sostenitori attivi dei bestiali esperimenti medici sui prigionieri dei campi di concentramento.
[La sua posizione nell'apparato burocratico tedesco è abbastanza particolare. Di fatto egli appartiene al settore civile della Sanità e, come tale, è subordinato al Ministro degli Interni W. Frick (sino al 1943, poi a H. Himmler). Dall'altro lato egli è Capo della Sanità del Reich all'interno del Partito Nazista e, in questa veste, è subordinato al Capo della Cancelleria del Partito M. Bormann. In questa veste egli si avvale della collaborazione del suo vice Blome.]

luglio, viene posto da H. Himmler a capo del programma di eutanasia meglio noto come "Aktion T4". Ma Phillip Bouhler, capo della Cancelleria del Führer, era già stato incaricato da A. Hitler di un programma di "morte pietosa" per i bambini incurabili o deboli di mente. Phillip Bouhler si lamenta che a Conti sia stata affidata l'eutanasia degli adulti e A. Hitler trasmette l'incarico a Phillip Bouhler e al suo medico personale Karl Brandt.
Ciononostante, avendo coltivato una solida amicizia con
M. Bormann, mantiene la sua carica di Reichsgesundheitsfuhrer (Capo della Sanità del Reich) sino al 1944.]

1939 settembre – aprile 1945 - II Guerra Mondiale

1° settembre, A. Hitler attacca la Polonia;

1940

maggio-giugno, campagna di Francia

1941
ottiene
un simbolico scranno al Reichstag;

invasione dell'Unione Sovietica

22 giugno, inizia la campagna di Russia;

1942
sconfitta nella battaglia d'Inghilterra;

1943
sconfitte militari in Africa e in Italia, e disfatta di Stalingrado;

1944
viene promosso SS - Obergruppenfuhrer;
6 giugno, D-Day, inizio dell'invasione finale ad ovest;
20 luglio, Rastenburg, fallisce il colpo di stato tentato contro A. Hitler;

1945
maggio, arrestato dagli Statunitensi;
6 ottobre, Norimberga, si impicca nella sua cella del carcere.
[In un biglietto spiega che si suicida in quanto aveva mentito sotto giuramento per nascondere che era al corrente delle sperimentazioni mediche.]

Torna su

 

 

Nuova Ricerca