Warning: include(..//PowerAuth.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Politici\Statunitensi\Reagan_RW.php on line 6

Warning: include() [function.include]: Failed opening '..//PowerAuth.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Politici\Statunitensi\Reagan_RW.php on line 6
Il Viandante - Politici - RW Reagan

©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una
 

Nuova Ricerca

 

   

Ronald Wilson REAGAN

(Tampico, Illinois 1911)

uomo politico statunitense del Partito repubblicano
40° presidente degli Stati Uniti;

fece una lunga carriera cinematografica durante la quale interpretò una cinquantina di film;

1947-52 e 1959-60, presidente della "Screen Actors Guild", il più potente sindacato di attori di Hollywood;

si dedica poi alla politica;

1966-74
governatore della California;

1980
novembre, candidato repubblicano, vince le elezioni presidenziali sul presidente uscente Jimmy Carter;
viene ferito, in modo non grave, in un attentato;
segue una politica aggressiva, annunciando la costruzione della bomba N, intervenendo militarmente a Grenada, presentando l'URSS come  "impero del Male";
in politica interna, riduce le tasse per i ceti medio-alti, favorisce l'iniziativa privata e riduce le spese sociali, facendo calare inflazione e disoccupazione ma accrescendo il deficit statale;

1984
riconfermato alla presidenza con larga maggioranza sul democratico Mondale, deve affrontare i problemi della crisi del reaganismo in campo economico e scandali come quello dell'Irangate;
in politica estera, pur attaccando la Libia di Muammar el-Gheddafi e il Nicaragua dei sandinisti, subisce l'iniziativa, che sembra vincente, dell'URSS di M.S. Gorbaciov;

1987
si incontra con quest'ultimo per la firma del trattato di Washington;
ottobre, crolla la borsa di New York e con lei fallisce la politica economica del presidente, compromesso anche dalle sue precarie condizioni di salute per l'incipiente morbo di Alzheimer;

1988
abbandona la vita pubblica.

 

Torna su

 

Nuova Ricerca