Warning: include(..//PowerAuth.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Politici\Italiani\Pessina Enrico.php on line 5

Warning: include() [function.include]: Failed opening '..//PowerAuth.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Politici\Italiani\Pessina Enrico.php on line 5
Il Viandante - Politici - Pessina Enrico

©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una
 

Nuova Ricerca

 

 

 

 

 


– Enrico PESSINA


(Napoli, 7 [o 17] ottobre 1828 – Napoli, 24 settembre 1916)

giurista, filosofo e politico italiano;

[Figlio di Raffaele e di Marianna Pità;
Coniuge: Giulia Settembrini, figlia di Luigi, senatore (vedi scheda)
Figli:
. Anna,
. Giuseppe;
Parenti:
. Giuseppe Pessina, zio paterno
. Luigi Settembrini, suocero, senatore (vedi scheda).]

laureato in giurisprudenza e in lettere e filosofia presso l'Università di Napoli;
magistrato, docente universitario;

Professore emerito dell'Università di Bologna
Promotore e curatore dell' "Enciclopedia del diritto penale italiano"

 

compie all'Università di Napoli sia studi giuridici che filosofici;
[È allievo di Pasquale Galluppi, di cui cura l'edizione postuma della Storia della filosofia, un anno dopo la morte del filosofo calabrese.]

1848

REGNO DI SARDEGNA

16 mar - 27 lug, ("governo Balbo")

27 aprile, (I Legislatura – 1848 8 mag - 30 dic 1848)

27 lug - 15 ago, dimiss., ("governo Casati")

15 ago - 11 ott, ("governo Alfieri di Sostegno")

12 ott - 16 dic, ("governo Perrone di San Martino")

16 dic - 21 feb 1849, ("governo Gioberti")

di idee liberali, è oppositore dei Borboni, prendendo parte ai moti;

1849

22 gennaio, (II Legislatura – 1849 1° feb - 30 mar 1849)

23 feb - 27 mar, ("governo Chiodo")

27 mar - 7 mag, ("governo De Launay")

7 mag - 21 mag 1852, ("governo d'Azeglio")

15 luglio, (III Legislatura – 1849 30 lug - 20 nov 1849)

9 dicembre, (IV Legislatura – 1849 20 dic - 20 nov 1853)

Manuale di diritto costituzionale (1849)
[Gli procura la persecuzione della polizia e poi il carcere.]

1850

1851

1852
4 nov - 4 mag 1855, (I "governo Cavour") [ribaltone!]

1853

8 dicembre, eletto deputato/senatore (V Legislatura – 1853 19 dic - 25 ott 1857)

1854

1855
4 mag - 19 lug 1859, (II "governo Cavour")

1856

sposa Giulia Settembrini, figlia di L. Settembrini ora recluso a Santo Stefano;

1857

dicembre, eletto deputato/senatore (VI Legislatura – 1857 14 dic - 21 gen 1860)

1858

fonda la rivista giuridica «La Nemesi»;

1859
19 lug - 21 gen 1860, (I "governo La Marmora")

1860
21 gen - 23 mar 1861, (III "governo Cavour")

25 marzo, (VII Legislatura – 1860 2 apr - 17 dic 1860)

fugge dal Regno delel Due Sicilie e risiede a Livorno;

 

REGNO D'ITALIA

1861

25 gennaio, direttore del dicastero di Grazia e Giustizia;

27 gennaio, (VIII Legislatura – 1861 18 feb - 7 set 1865)

23 mar - 12 giu 1861, (IV "governo Cavour") [† 6 giu 1861]

7 aprile, eletto deputato nel collegio di Altamura (Bari) nel gruppo del Centro-sinistra;
7 maggio, essendo stato eletto anche nel collegio di Bitonto (Bari), opta per il collegio di Altamura;
[L'elezione sarà annullata il 16 giugno successivo per essere completo il numero dei deputati impiegati.]

12 giu - 3 mar 1862, (I "governo Ricasoli")

è nominato professore di Diritto nell'Università di Bologna;

con la caduta dei Borboni, torna a Napoli dove diviene sostituto procuratore generale;

è nominato professore di Diritto e procedura penale all'Università di Napoli (1861-1911)

1862
19 gennaio, rieletto deputato nel collegio di Cassino (S. Germano);

3 mar - 8 dic, (I "governo Rattazzi")

17 aprile, membro corrispondente della Società reale di Napoli;

8 dic - 24 mar 1863, (I "governo Farini")

1863
24 mar - 28 set 1864, (I "governo Minghetti")

1864
24 luglio, socio residente dell'Accademia pontaniana di Napoli;

28 set - 31 dic 1865, (II "governo La Marmora")

1865

22 ottobre, (IX Legislatura – 1865 18 nov - 13 feb 1867)

31 dic-20 giu 1866, (III "governo La Marmora")

1866
20 giu - 10 apr 1867, (II "governo Ricasoli")

1867
10 marzo, rieletto deputato (X Legislatura – 1867 22 mar - 2 nov 1870) nel collegio di Napoli IX, nel gruppo del Centro-sinistra;
[Ballottaggio il 17 marzo 1867.]

10 apr - 27 ott, (II "governo Rattazzi")

27 ott - 5 gen 1868, (I "governo Menabrea")

1868
5 gen - 13 mag 1869, (II "governo Menabrea")

1869
13 mag - 14 dic, (III "governo Menabrea")
14 dic - 10 lug 1873, ("governo Lanza")

1870

20 novembre, (XI Legislatura – 1870 5 dic - 20 set 1874)

1871

1872

1873
10 lug - 25 mar 1876, (II "governo Minghetti") (*DS)

1874

8 novembre, (XII Legislatura – 1874 23 nov - 3 ott 1876)

1875

 

1876
25 mar - 26 dic 1877, (I "governo Depretis") (sinistra)
la sinistra sale al potere;

fonda la rivista giuridica «Il Filangieri» con Federico Persico;

5 novembre, (XIII Legislatura – 1876 20 nov - 2 mag 1880)

1877
26 dic - 24 mar 1878, (II "governo Depretis") (sinistra)

1878
11 nov-19 dic, ministro dell'Agricoltura, Industria e Commercio (I "governo Cairoli" - 24 mar-19 dic);

8 dicembre, rieletto deputato (elezione in corso di Legislatura) nel collegio di Sala Consilina (Salerno), nel gruppo del Centro-sinistra;


19 dic - 14 lug 1879, (III "governo Depretis")

1879
16 marzo, nominato senatore;
[Cessa quindi dalla carica di deputato.]

14 lug - 25 nov 1879, (II "governo Cairoli")

25 nov - 29 mag 1881, (III "governo Cairoli")

1880

16 maggio, (XIV Legislatura – 1880 26 mag - 2 ott 1882)

1881
29 mag - 25 mag 1883, (IV "governo Depretis")

1882

29 ottobre, (XV Legislatura – 1882 22 nov - 27 apr 1886);
[La riforma elettorale del 1882 prevede lo scrutinio di lista in luogo del sistema uninominale.]

1883
10 mag-19 giu 1887, membro del Consiglio superiore della pubblica istruzione;

25 mag - 30 mar 1884, (V "governo Depretis")

1884
24 nov-29 giu 1885, ministro di Grazia e Giustizia, e dei Culti (VI "governo Depretis" - 1884 30 mar - 29 giu 1885);

 

1885
29 giu - 4 apr 1887, (VII "governo Depretis")

1886

23 maggio, (XVI Legislatura – 1886 10 giu - 22 ott 1890)

1887
4 apr - † 29 lug 1887, (VIII "governo Depretis")
29 lug - 9 mar 1889, (I "governo Crispi")

13 nov-3 agosto 1890, vicepresidente del Senato;

1888

14 luglio, socio corrispondente dell'Accademia dei Lincei di Roma;

1889
9 mar - 6 feb 1891, (II "governo Crispi")

1890

23 novembre, (XVII Legislatura – 1890 10 dic - 27 set 1892)

7 dic-27 settembre 1892, vicepresidente del Senato;

1891
6 feb - 15 mag 1892, (I "governo di Rudinì")

1892
15 mag - 15 dic 1893, (I "governo Giolitti")

6 novembre, (XVIII Legislatura – 1892 23 nov - 8 mag 1895);
[È stato ripristinato il collegio uninominale.]

21 nov-13 gen 1895, vicepresidente del Senato;

1893
15 dic - 14 giu 1894, (III "governo Crispi")

1894
14 giu - 10 mar 1896, (IV "governo Crispi")

1895

26 maggio, (XIX Legislatura – 1895 10 giu - 2 mar 1897)

2 giu-2 mar 1897, vicepresidente del Senato;

1895-24 set 1916, presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Napoli;

1896
10 mar - 11 lug 1896, (II "governo di Rudinì")
11 lug - 14 dic 1897, (III "governo di Rudinì")

1897

21 marzo, (XX Legislatura – 1897 5 apr - 17 mag 1900)

14 dic - 1º giu 1898, (IV "governo di Rudinì")

1898
1º-29 giugno, (V "governo di Rudinì")

29 giu - 14 mag 1899, (I "governo Pelloux")

10 nov-17 mag 1900, vicepresidente del Senato;

1899
14 mag - 24 giu 1900, (II "governo Pelloux")

9 agosto, socio nazionale dell'Accademia dei Lincei di Roma;

1900

3 giugno, (XXI Legislatura – 1900 16 giu - 18 ott 1904)

24 giu - 15 feb 1901, ("governo Saracco")

 

1901
15 feb - 3 nov 1903, ("governo Zanardelli")

1902

1903
presidente dell'Accademia pontaniana di Napoli (1903-1906)

3 nov - 12 mar 1905, (II "governo Giolitti")

1904

6 novembre, (XXII Legislatura – 1904 30 nov - 8 feb 1909)

1905
12 - 28 mar, ("governo Tittoni");
28 mar - 24 dic, (I "governo Fortis")
24 dic - 8 feb 1906, (II "governo Fortis")

1906
8 feb - 29 mag, (I "governo Sonnino")
29 mag - 11 dic 1909, (III "governo Giolitti")

1907

1908

1909

7 marzo, (XXIII Legislatura – (1909 24 mar - 29 set 1913)

17 giugno, membro della Commissione per l'esame del disegno di legge "Riforma del Codice di procedura penale";

11 dic - 31 mar 1910) (II "governo Sonnino") [dei "cento giorni"]

1910
31 mar - 30 mar 1911, (I "governo Luzzatti")

 

1911
30 mar - 21 mar 1914, (IV "governo Giolitti")

1912

maggio, la nuova legge elettorale, appena approvata, estende il diritto di voto a tutti i cittadini maschi, anche se analfabeti (purchι abbiano compiuto 30 anni).
[Con la nuova legge gli elettori passano da gli elettori passano da 3.329.147 a 8.672.249.]

1913

26 ottobre, (XXIV Legislatura – 1913 27 nov - 29 set 1919)


Presidente della Società reale di Napoli (1914)

1914
21 mar - 5 nov 1914, (I "governo Salandra")
5 nov - 18 giu 1916, (II "governo Salandra")

24 dicembre, ministro di Stato;

1915

1916
18 giugno-29 ottobre 1917, ("governo Boselli");

24 settembre, muore a Napoli.
[Muore nella sua casa [in seguito "palazzo Pessina"] in via del Museo Nazionale, strada che pure prenderà il suo nome: via Enrico Pessina.]

Fonti
- Altre

 

Torna su

 

Nuova Ricerca