Warning: include(..//PowerAuth.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Militari\Tedeschi\Stahlecker FW.php on line 6

Warning: include() [function.include]: Failed opening '..//PowerAuth.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Militari\Tedeschi\Stahlecker FW.php on line 6
Il Viandante - Militari - Franz Walter Stahlecker

©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una
 

Nuova Ricerca

 

 

Franz Walter STAHLECKER

(Sternenfels, 10 ottobre 1900 – Krasnogvardeisk, 23 marzo 1942)

militare tedesco;

 

 

 

1932
entra nel NSDAP (Nationalsozialistische deutsche Arbeiterpartei – Partito nazionalsocialista tedesco dei lavoratori);

 

1933
30 gennaio, A. Hitler è nominato cancelliere dal presidente del Reich P.L. von Hindenburg;
27 febbraio, incendio del Reichstag;
[I nazisti accusano immediatamente il partito comunista di aver preparato e commesso il crimine. L'incendio è l'inizio della rivoluzione… nasce una nuova era nella storia della Germania.]

1934
30 giugno, "notte dei lunghi coltelli";

viene posto a capo della polizia politica del Land del Württemberg;

1936

1937
5 novembre, Berchtesgaden, nel corso di una riunione A. Hitler comunica che la Germania deve conquistarsi il Lebensraum [spazio vitale] in Europa orientale facendo uso della forza militare;
[Sono presenti anche W. von Fritsch, E. Raeder, W. von Blomberg e il ministro degli esteri K. von Neurath.]

1938
gennaio, scoppia lo "scandalo Blomberg-Fritsch";
marzo, A. Hitler procede all'annessione al Reich dell'Austria;

29 settembre, viene firmato il patto di Monaco;

9-10 novembre, Kristallnacht "notte dei cristalli", progrom antisemita;
[Si dice che questa improvvisa violenza contro le proprietà degli ebrei sia stata causata dall'assassinio di Ernst von Rath, terzo segretario presso l'Ambasciata tedesca a Parigi.]

Trasferito presso la sede centrale del SD (Sicherheitsdienst), ottiene il comando del distretto del Danubio, con sede a Vienna, venendo nel contempo promosso al grado di SS-Standartenführer.

 

1939
divergenze con R. Heydrich ne determinano tuttavia la sostituzione e il trasferimento al Ministero degli Esteri, venendo in seguito assegnato al Protettorato di Boemia e Moravia, sotto il comando dell'SS-Brigadeführer K.H. Frank.

1939 settembre – aprile 1945 - II Guerra Mondiale

1° settembre, A. Hitler attacca la Polonia;

 

1940

 

maggio-giugno, campagna di Francia

trasferito in Norvegia, viene promosso SS-Oberführer;

1941

invasione dell'Unione Sovietica

22 giugno, inizia la campagna di Russia;

lo stesso mese, promosso SS-Brigadeführer e Generalmajor der Polizei, accetta il comando dell'Einsatzgruppe A, con la speranza di raggiungere le alte sfere del RSHA (Reichssicherheitshauptamt);

operante a seguito del Gruppo d'armate Nord, l'Einsatzgruppe A inizia la brutale opera di massacro di ebrei, zingari, comunisti e di tutti gli altri indesiderabili: un suo rapporto inviato a Berlino nell'inverno dello stesso anno, stima in 249.420 gli ebrei massacrati;

novembre, da A. Hitler viene promosso SS- und Polizeiführer per il Reichskommissariat Ostland (Commissario del Reich per Ostland, che comprende Estonia, Lettonia, Lituania e Bielorussia);

1942
23 marzo, rimane ucciso in uno scontro con i partigiani a Krasnogvardeisk o Gatcina, Russia.


Torna su

 

Nuova Ricerca