Warning: include(..//PowerAuth.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Militari\Tedeschi\Knochen Helmut.php on line 6

Warning: include() [function.include]: Failed opening '..//PowerAuth.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Militari\Tedeschi\Knochen Helmut.php on line 6
Il Viandante - Politici - Abetz_O

©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una
 

Nuova Ricerca

 

 

Helmut KNOCHEN

(Magdeburgo 14 marzo 1910 – Baden-Baden 4 aprile 2003)

 

militare tedesco;

 

lavora come insegnante e redattore;

1932
entra nel NSDAP (Nationalsozialistische deutsche Arbeiterpartei – Partito nazionalsocialista dei lavoratori tedeschi);

 

1933
30 gennaio, A. Hitler è nominato cancelliere dal presidente del Reich P.L. von Hindenburg;
27 febbraio, incendio del Reichstag;
[I nazisti accusano immediatamente il partito comunista di aver preparato e commesso il crimine. L'incendio è l'inizio della rivoluzione… nasce una nuova era nella storia della Germania.]

1934
30 giugno, "notte dei lunghi coltelli";

1936
si unisce alle SS ed è coinvolto nell'amministrazione della SD;

1937
5 novembre, Berchtesgaden, nel corso di una riunione A. Hitler comunica che la Germania deve conquistarsi il Lebensraum [spazio vitale] in Europa orientale facendo uso della forza militare;
[Sono presenti anche W. von Fritsch, E. Raeder, W. von Blomberg e il ministro degli esteri K. von Neurath.]

1938
gennaio, scoppia lo "scandalo Blomberg-Fritsch";
marzo, A. Hitler procede all'annessione al Reich dell'Austria;

29 settembre, viene firmato il patto di Monaco;

9-10 novembre, Kristallnacht "notte dei cristalli", progrom antisemita;
[Si dice che questa improvvisa violenza contro le proprietà degli ebrei sia stata causata dall'assassinio di Ernst von Rath, terzo segretario presso l'Ambasciata tedesca a Parigi.]

1939

1939 settembre – aprile 1945 - II Guerra Mondiale

1° settembre, A. Hitler attacca la Polonia;

1940

maggio-giugno, campagna di Francia

viene nominato comandante della Sicherheitspolizei (Polizia di sicurezza) e Sicherheitsdienst a Parigi;

1941

invasione dell'Unione Sovietica

22 giugno, inizia la campagna di Russia;

1942
la giurisdizione sotto il suo controllo si estende dal nord della Francia al Belgio;
lo stesso anno viene promosso al grado di Standartenführer;
coinvolto nella deportazione degli ebrei francesi nei campi di concentramento, si rende responsabile dell'esecuzione di migliaia di francesi; è responsabile per l'arresto e la tortura di agenti SOE;

1943

 

1944
6 giugno, D-Day, inizio dell'invasione finale ad ovest;
20 luglio, Rastenburg, durante il complotto per assassinare A. Hitler, insieme con il capo della sicurezza a Parigi, il Brigadeführer (maggiore generale delle SS) C.A. Oberg, viene arrestato dalle truppe dell'esercito sotto il comando del governatore militare di Parigi, il gen. K.H. von Stülpnagel.
Fallito il colpo di stato, viene rilasciato.

Dopo la liberazione di Parigi, viene trasferito alla prima divisione SS "Leibstandarte SS Adolf Hitler" e viene degradato al grado di SS Grenadier.

1945
30 aprile, A. Hitler si toglie la vita insieme alla sua amante Eva Braun (ufficialmente sposata il giorno precedente);

1947
marzo, un tribunale militare britannico lo condanna a morte per l'omicidio di un certo numero di soldati britannici di paracadutisti intorno al 9 agosto 1944;

1948
16 settembre, la condanna è commutata in ergastolo;

1950
febbraio, la condanna è ulteriormente commutata a 21 anni di reclusione;

1954
viene estradato in Francia e condannato a morte; la sentenza viene poi commutata in ergastolo;

1958
ottiene la grazia presidenziale;

1962
28 novembre, viene rilasciato dal presidente Charles de Gaulle, contemporaneamente al suo ex capo C.A. Oberg;
tornato in Germania si ritira a Baden-Baden;

2003
4 aprile, muore a Baden Baden da uomo libero.
[Apparve nel film documentario L'oeil de Vichy (The Eyes of Vichy ), diretto da Claude Chabrol.]

 

Torna su

 

Nuova Ricerca