Warning: include(..//PowerAuth.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Militari\Statunitensi\MacArthur Douglas.php on line 5

Warning: include() [function.include]: Failed opening '..//PowerAuth.php' for inclusion (include_path='.;C:\PHPVersions\PHP52\includes') in D:\inetpub\webs\viandanteit\sito24\work\ZZZVARI\Militari\Statunitensi\MacArthur Douglas.php on line 5
Il Viandante - Militari - MacArthur Douglas

©

Il Viandante

in rete dal 1996


Se ti siamo stati utili effettua una

Nuova Ricerca

 

Douglas MacArthur

(Little Rock, Arkansas 26 gennaio 1880 – Washington 5 aprile 1964)

militare statunitense;

frequenta l'Accademia militare di West Point;

1903
militare del genio, viene inviato nelle Filippine e poi in Giappone dove acquista una larga esperienza delle questioni dell'Estremo Oriente;

1915-18
colonnello in Francia durante la prima guerra mondiale;

1919
ha il comando della scuola militare di West Point;

1930-35
capo di S.M. dell'Esercito statunitense;

1935
responsabile della difesa delle Filippine come consigliere militare del governo locale;

1937
si congeda dall'esercito;

1941
luglio, richiamato in servizio attivo, viene nominato dal presidente F.D. Roosevelt luogotenente generale e assume il comando delle forze americane in Estremo Oriente;
7 dicembre, è sorpreso dall'attacco giapponese a Pearl Harbor;
10 dicembre, quando i giapponesi prendono d'assalto le Filippine, deve abbandonare, dapprima concentrando le sue forze nella penisola di Bataan e poi ripiegando nell'isola di Corregidor dove resiste fino al maggio 1942;

1942
marzo-giugno, di fronte alla massiccia offensiva nipponica deve sgombrare le Filippine e riparare in Australia dove prende il comando del settore sudoccidentale del Pacifico (dividendo con l'ammiraglio Ch. Nimitz la responsabilità della condotta della guerra contro i giapponesi);

1942-43
dirige la difesa e la riconquista della Nuova Guinea e delle isole vicine;

1944
dirige la riconquista delle Filippine e l'offensiva finale;
inizia la controffensiva con la tattica del "salto della cavalletta";
febbraio-aprile, riprende le isole dell'Ammiragliato;
giugno, riprende la base di Biak;
giugno-ottobre, riprende le Salomone;
ottobre-dicembre, sbarca nell'isola di Leyte;

1945
gennaio, riconquista Luzon;
febbraio, raggiunge Manila;
2 settembre, riceve la resa giapponese a bordo della corazzata Missouri;

1945-50
comandante delle truppe di occupazione in Giappone, ha un ruolo di primo piano nella trasformazione della vita politica giapponese in senso democratico e nella penetrazione americana in Estremo Oriente;
[Viene anche chiamato "proconsole" e "mikado".]

1950
tenta inutilmente di diventare presidente degli Stati Uniti;

luglio, scoppiata la guerra in Corea, assume il comando delle truppe americane e poi delle forze dell'ONU che intervengono nella penisola coreana;
dirige la controffensiva che porta alla sconfitta nordcoreana e all'avanzata americana fin quasi al fiume Yalu, al confine con la Cina;
novembre, l'intervento di forze cinesi ricaccia però gli americani a sud fino al 38° parallelo; 

1951
aprile, non potendo riprendere il sopravvento chiede un'offensiva americana contro il territorio cinese;
per la troppa insistenza viene destituito dal presidente H.S. Truman contrario ad un'estensione del conflitto;
ritornato alla vita civile, diviene presidente della Remington Rand;

1953
appoggia la campagna presidenziale di D.D. Eisenhower;

1964
5 aprile, muore a Washington.

 

Torna su

Nuova Ricerca